Quali sono i telefoni con meno radiazioni? Ecco 10 smartphone tra cui scegliere

Quali sono i cellulari che emettono minori radiazioni? Ecco una lista di cose da sapere prima di acquistare il prossimo smartphone.

La società odierna è impregnata di dispositivi elettronici sparsi ovunque, sia a casa sia a lavoro, e ormai sono diventati oggetti indispensabili. Qualche decennio fa era impensabile camminare con i cellulari, per esempio, e invece ora è possibile e consente di rintracciare le persone ovunque esse siano.

Tuttavia, non è tutto oro quel che luccica. Perché se da un lato il telefonino apporta numerosi vantaggi alla vita di tutti i giorni, dall’altro provoca spiacevoli conseguenze, come la dipendenza e le radiazioni che emette. Nel primo caso, si tratta di una vera e propria patologia che va affrontata con esperti di psicoterapia. Il problema delle radiazioni, invece, rappresenta una questione di cui ancora oggi non si hanno molti dati a disposizione. Ma cerchiamo di fare il punto della situazione: se hai paura delle radiazioni, scopri quali telefoni ne emettono di meno. Segui la nostra guida per orientarti nel vasto mondo degli smartphone (e fare l’acquisto giusto).

Telefoni con meno radiazioni: le linee guida da considerare

Quando si deve scegliere un nuovo modello di smartphone da acquistare, tra le caratteristiche da tenere in considerazione ci dovrebbero essere oltre a design e prezzo, anche la quantità di onde elettromagnetiche che un dispositivo emana. In Europa uno dei pochi enti a controllare questo aspetto è l’Istituto per la radioprotezione del governo tedesco fornendo una lista di tutti i modelli, anche quelli fuori mercato, e le loro relative emissioni.

In particolare, viene espresso il valore di Sar (ossia specific absorption rate): si tratta dei watt assorbiti dal corpo per chilogrammo. Il valore di Sar a 2.0 è definito alto, ma nessuno smartphone raggiunge questo livello.

Da tempo ci si chiede quanto facciano male le radiazioni del telefonino, ma c’è da dire che non c’è una letteratura scientifica unanime sugli effetti delle radiazioni. Fatto sta che l’Agenzia Internazionale sul Cancro ha ritenuto queste radiazioni non ionizzanti come possibilmente cancerogene per l’uomo.

Per vedere quante radiazioni emette il tuo smartphone, tra i parametri da tenere in considerazione ci sono la potenza dell’antenna, il tipo di frequenza e la vicinanza del dispositivo al corpo. Più bassa è la frequenza, maggiore sarà la penetrazione nel corpo. Di solito, sono considerate sicure le connessioni al wi-fi e bluetooth, perché hanno una frequenza alta e una potenza bassa. Inoltre, è stato constatato che i modelli odierni che trasmettono in 4G o 5G hanno un livello di radiazioni inferiori rispetto ai modelli antecedenti che usano la connessione gsm quando si instaura una connessione.

I modelli migliori per la tua salute

Quando si considerano i livelli di Sar, i modelli che emettono livelli bassi sono il Samsung Gear 2 Neo, il Gear 2 e il Galaxy Note 10.1, ma anche Huawei Mate 8, One Plus 2 e Motorola MPx 200. Di solito, i modelli che presentano Sar più bassi sono quelli più recenti, come il Samsung Galaxy S23 Ultra, il Galaxy Z Flip 5G e l’iPhone 14 e 15.

I modelli che presentano livelli di Sar alti, invece, sono LG 510W e LG-G512, Motorola Edge, Huawei P8, Xiaomi Mi A1 e Xiaomi LTE Dual SIM.

In ogni caso, quando si utilizza uno smartphone si consiglia di adoperare una serie di accorgimenti per limitare i danni delle radiazioni, come usare le cuffie e navigare con la connessione wi-fi. Inoltre, si raccomanda di limitare al massimo l’uso dei dispositivi elettronici ai bambini.

Developer
Developer
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.
Seguici
157,000FansLike
724FollowersFollow
630FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui