Tredicesima 2023, ecco quando arriva in busta paga per tutti i lavoratori

La tredicesima a dicembre 2023 verrà erogata a lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, e a pensionati. Ecco il calendario di pagamento della gratifica natalizia divisa per date e per settore.

Quest’anno le tredicesime mensilità verranno erogate ai dipendenti e pensionati nel mese di dicembre, in tempo per acquisti eccezionali o dell’ultimo minuto. I pagamenti continueranno fino alla Vigilia di Natale, a seconda della categoria di appartenenza.

La somma dei pagamenti agli italiani, rispetto all’anno scorso, è decisamente più alta, a causa delle nuove assunzioni, del rinnovo di contratti collettivi, per il taglio del cuneo fiscale e per la rivalutazione delle pensioni che, con l’inflazione molto alta, hanno fatto salire gli importi degli assegni.  

 Tredicesima 2023: date del pagamento

Le date dei pagamenti possono variare, ma per quanto riguardai dipendenti pubblici, che hanno diritto alla tredicesima per legge, perché prevista dai contratti collettivi nazionali, ci si può aspettare che il pagamento avvenga attorno alla metà del mese.

Nello specifico, il pagamento della tredicesima avviene ancor prima dello scatto delle festività di Natale nel periodo compreso tra il 15 e il 20 dicembre di ogni singolo anno. 

Per quanto riguarda i lavoratori privati, invece, la tredicesima verrà erogata secondo quanto prevede il proprio contratto di lavoro. Infatti il contratto collettivo di ciascuna categoria prevede solo la data limite del pagamento.

Tredicesima 2023: quando arriva sulle pensioni

L’INPS procede al pagamento della tredicesima sulle pensioni nel momento dell’erogazione delle stesse.

I pensionati saranno quindi la prima categoria a ricevere la tredicesima: la data prevista è infatti quella dell’1 dicembre 2023.

Tredicesima 2023: quando arriva per i lavoratori nel settore privato?

In linea generale, i lavoratori che appartengono alla sfera del comparto privato ricevono il pagamento della tredicesima mensilità in corrispondenza del Natale. Il datore di lavoro mette in pagamento la grafica natalizia prima del 25 dicembre 2023

In buona sostanza, per i lavoratori regolamentati dal CCNL commercio la tredicesima viene erogata nei giorni prossimi al Natale, quindi in coincidenza del 24 dicembre 2023. 

I lavoratori appartenenti al settore edile la gratifica natalizia viene scorporata in due tranche. Il datore di lavoro versa nella Cassa Edile la quota spettante al lavoratore per la tredicesima.

La Cassa procede al rilascio di due quote al lavoratore, la prima con cadenza al 30 luglio, mentre la seconda entro la data del 15 dicembre 2023. 

Tredicesima 2023: le date del CCNL dei contratti di categoria 

I contratti di categoria prevedono per la tredicesima date di pagamento diverse, quali: 

  • CCNL Cooperative Sociali: vengono applicate le disposizioni contenute nell’articolo 47 del CCNL, anche per i lavoratori impiegati nelle Cooperative spetta l’erogazione della gratifica natalizia in concomitanza al periodo natalizio festivo. Non esiste una data precisa, il datore di lavoro in piena autonomia decide quando pagare la tredicesima al lavoratore. 
  • CCNL Metalmeccanici: vengono applicate le disposizioni contenute nell’articolo 7 del CCNL Metalmeccanici che prevede l’erogazione della gratifica natalizia in coincidenza con il Natale e, quindi, prima del 24 dicembre 2023.
  • CCNL Studi professionali: il pagamento della gratifica natalizia deve avvenire prima del 24 dicembre 2023

E, ancora, per il settore Turismo, Telecomunicazione e Chimico – Farmaceutico, la tredicesima viene pagata in date diverse, quali:

  • CCNL Turismo: non esiste una data precisa per la gratifica natalizia che dovrebbe essere pagata in corrispondenza delle feste natalizie, mentre esiste una data certa per il pagamento della quattordicesima prevista nella busta paga di luglio.
  • CCNL Chimico-Farmaceutico: vengono applicate le disposizioni contenute nell’articolo 19 del contratto che prevede il pagamento della gratifica natalizia entro il 24 dicembre 2023.
  • CCNL Telecomunicazioni: anche per le Telecomunicazione il pagamento della gratifica natalizia deve avvenire prima delle festività natalizie. Anzi, da normativa contrattuale l’erogazione dovrebbe avvenire prima del 24 dicembre 2023.

Quanto vale la tredicesima 2023

L’importo della tredicesima varia a seconda della categoria di appartenenza: per i pensionati, per esempio, la tredicesima mensilità è pari a un dodicesimo della pensione mensile, moltiplicato per i numeri dei mesi in cui si è stati pensionati in quell’anno.

Quindi chi è in pensione da gennaio sostanzialmente otterrà una mensilità in più, anche se l’importo sarà un po’ più basso dell’assegno mensile, perché le tasse sono più alte. Nella manovra di quest’anno inoltre non ci sarà la detassazione delle tredicesime che era stata annunciata: la tredicesima di dicembre 2023 continuerà a essere tassata nel modo ordinario

Developer
Developer
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.
Seguici
157,000FansLike
724FollowersFollow
630FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui